1 settembre 2014

Per il Frankfurter Allgemeine la Nato è pronta a creare sei nuove basi nei Baltici e nell’Europa dell’est

Le basi sarebbero situate in Lettonia, Lituania, Estonia, Romania e Polonia, per rapide risposte ad eventuali attacchi. Ma la Lettonia smentisce.

Foto: Gatis Dieziņš, Rekrutēšanas un Jaunsardzes centrs
La Nato starebbe per dare il via libera a sei nuove basi militari in Europa orientale e nei baltici, secondo quanto scrive il quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung”. Le sei nuove basi militari dovrebbero essere situate in Lituania, Lettonia, Estonia, Romania, Polonia.

Continua a leggere

1 settembre 2014

Primo settembre: in Lettonia è già tempo di tornare a scuola.

Come ogni anno studenti con fiori e vestiti eleganti per l’apertura dell’anno. Ma ci sono anche novità: lingua straniera fin dalla prima classe, e finanziamenti per le mense e per aumenti (esigui) dei salari degli insegnanti.

Inizia come tutti gli anni il 1° settembre la scuola in Lettonia, il giorno celebrato anche come “Zinību diena”, la giornata della conoscenza. Saranno circa 200 mila gli studenti di ogni età, dalla prima classe che in Lettonia si frequenta a partire dai sette anni, all’ultimo anno delle medie superiori a frequentare gli 832 istituti scolastici del paese, mentre circa 90 mila studenti universitari sono iscritti nelle 61 facoltà universitarie del paese. Continua a leggere

30 agosto 2014

Le reazioni in Lettonia dopo la nomina di Tusk e Mogherini alla guida del Consiglio Europeo

Soddisfazione per l’elezione alla presidenza dell’ex premier polacco, anche se c’è rammarico per la mancata scelta di Dombrovskis. Decisamente più freddi i baltici sulla Mogherini a capo della diplomazia europea.


C’era molta attesa anche in Lettonia e nei paesi baltici sulla scelta dei due ruoli guida del Consiglio Europeo, quello di presidente e di Alto rappresentante per gli affari esteri, anche perché fino all’ultimo per la presidenza c’erano in ballo anche i nomi degli ex premier lettone Dombrovskis ed estone Ansip. Soddisfatti i lettoni comunque per la scelta di Tusk, esponente dell’Europa dell’est meno incline a politiche morbide nei confronti del Cremlino. Per lo stesso motivo molto più fredde le reazioni sulla scelta della Mogherini, considerata un po’ troppo “amichevole” con Mosca. Continua a leggere

29 agosto 2014

Aerei militari russi ai confini dei cieli lettoni. La Lettonia: “L’attacco russo in Ucraina mette a rischio la pace in Europa”.

Sempre più frequenti gli avvistamenti di aerei e navi militari russe nel Baltico. Il governo lettone: “Non ci sono pericoli immediati in territorio lettone, ma l’Europa e la Nato devono reagire all’aggressione russa in Ucraina.


Sono sempre più frequenti in questa estate gli intercettamenti sul mar baltico, ai confini con le acque territoriali lettoni, di aerei militari russi. Ieri sera, mentre la Nato e l’Europa reagivano sul piano diplomatico all’invasione russa dell’Ucraina orientale, sul Baltico, a pochi metri dalle acque territoriali lettoni è stato intercettato un AN26 russo. Continua a leggere

28 agosto 2014

Il ministro della difesa lettone: “La Russia attacca l’Ucraina, e mostra il suo vero volto”

Vējonis chiede un’immediata riunione dei paesi Nato per valutare misure di sostegno alle forze ucraine che difendono il proprio territorio. “Mosca ha scelto la violenza per realizzare le proprie ambizioni geopolitiche”.

Foto Ria Novosti
L’attacco militare e l’invasione di porzioni di territorio dell’Ucraina dell’est da parte dell’esercito russo, notizia rilanciata dal New York Times, e che viene in queste ore denunciata dalle autorità ucraine, sta destando grande preoccupazione in Lettonia e in tutti i paesi baltici.

Continua a leggere

28 agosto 2014

Lettonia qualificata agli Europei di basket 2015 dopo un girone perfetto: sei vittorie, nessuna sconfitta

La conferma per la squadra allenata da Bagatskis di poter contare su un gruppo omogeneo e di qualità, con molti giovani talenti.

Foto F64
Con un girone chiuso da imbattuta la Lettonia di basket maschile si è qualificata alla fase finale degli Europei 2015, che dopo la rinuncia Ucraina come sede ospitante, non si sa ancora dove verranno svolti. Ma la squadra lettone può guardare con fiducia ad un buon Europeo dopo la brillante fase di qualificazione, conclusasi ieri sera con la vittoria esterna in Romania. Continua a leggere

27 agosto 2014

Il Dainu skapis, il mobile più famoso della Lettonia, è giunto nella nuova sede della Biblioteca Nazionale

Contiene gli oltre 200 mila testi delle canzoni popolari raccolte da Krišjānis Barons. E’ patrimonio dell’Unesco ed è stato assicurato per un milione di euro.

L’ospite più atteso è giunto, a pochi giorni dall’inaugurazione ufficiale della nuova sede della Biblioteca Nazionale lettone, che si terrà venerdì. Si tratta del “Dainu skapis”, letteralmente “l’armadio delle canzoni popolari”, uno dei simboli del patrimonio culturale e tradizionale lettone. Continua a leggere

25 agosto 2014

Riga sempre più città amica della bicicletta: l’anno prossimo altre piste ciclabili in Brīvības iela e sui ponti

Con le nuove corsie nel 2015 sarà possibile attraversare tutto il centro di Riga in bici. Da questo autunno scatta il nuovo regolamento stradale: obbligatorie pettorine fosforescenti per i ciclisti durante le ore di oscurità.


In continuo aumento le piste ciclabili a Riga. Il prossimo anno il progetto del comune prevede l’allestimento di piste ciclabili in Brīvības iela e sui ponti di collegamento fra le due sponde della Daugava. Queste piste si aggiungeranno a quelle già esistenti in Elizabetes, Dzirnavu e Lāčplēša iela e completeranno il quadro delle piste ciclabili nelle principali arterie di collegamento del centro cittadino. Continua a leggere

23 agosto 2014

I premier di Lettonia, Estonia e Lituania a Riga per i 25 anni della “Via Baltica”

I tre paesi baltici ricordano insieme l’anniversario della storica catena umana che unì le tre capitali, per chiedere la libertà dall’Urss. Stasera il concerto di fronte al Monumento alla libertà. Un francobollo speciale per l’occasione


I tre premier dei paesi baltici, la lettone Laimdota Straujuma, il lituano Algirdas Butkevicius e l’estone Taavi Rõivas oggi a Riga ricorderanno insieme il 25° anniversario della “Via Baltica”, la grande manifestazione di popolo dei baltici che il 23 agosto del 1989 scesero in strada e si presero per mano in una immensa catena umana che univa le capitali Vilnius, Riga e Tallin, per rivendicare la propria indipendenza e libertà dall’Urss.

Continua a leggere

19 agosto 2014

Merkel a Riga: “Rafforzare le difese Nato nei baltici, ma no ad una base militare”

Più formazione, più infrastrutture, ma non una presenza militare fissa. “L’articolo 5 del patto atlantico non è fatto di parole, ma di conseguenze precise”. Sul piano economico per la cancelliera la Lettonia è un esempio da seguire in Europa.

La cancelliera Angela Merkel e la premier lettone Laimdota Straujuma

La cancelliera Angela Merkel e la premier lettone Laimdota Straujuma

La cancelliera tedesca Angela Merkel è stata ieri a Riga per una visita ufficiale in Lettonia, dove ha incontrato il presidente lettone Andris Bērziņš e la premier Laimdota Straujuma. Al centro dei colloqui la situazione in Ucraina e il tema della difesa dei confini orientali della UE. Continua a leggere

14 agosto 2014

Una lettera aperta degli intellettuali lettoni ad Angela Merkel: basi Nato nei Baltici ed Europa dell’est

Molte personalità della cultura lettone hanno firmato una lettera per chiedere alla cancelliera tedesca, che sarà a Riga il 18 agosto, più attenzione nella crisi geopolitica in atto ai confini orientali dell’Europa.

Foto AFP Leta
Una lettera aperta ad Angela Merkel per sostenere la creazione di nuove basi Nato nei paesi baltici e nell’Europa orientale: l’hanno firmata molti esponenti del mondo culturale lettone, fra cui la scrittrice Nora Ikstena, le poetesse Liana Langa e Māra Zālīte, il compositore Pēteris Vasks. Continua a leggere

13 agosto 2014

Il governo lettone pronto ad aiutare le aziende colpite dall’embargo della Russia sui prodotti europei

Pronti 30-40 milioni di euro per agevolazioni fiscali e 5 milioni per finanziare la ricerca di mercati alternativi. Per l’Economist l’embargo russo colpirà soprattutto la Lituania.

Foto Kristians Putniņš, no Dienas mediju arhīva
Il governo lettone è pronto ad aiutare le aziende lettoni le cui esportazioni in Russia superano il 10% delle vendite totali. E’ quanto è stato deciso nell’ultimo consiglio dei ministri, a seguito dell’embargo attuato dalla Russia nei confronti delle aziende europee, in risposta all’embargo deciso dalla UE per la questione legata alla crisi in Ucraina.

Continua a leggere

8 agosto 2014

La maratona della birra a Riga: c’è chi dice no.

Dovrebbe svolgersi il prossimo 16 agosto, ma il ministero della salute è contrario. Cadrebbe nei festeggiamenti dell’anniversario di nascita di Riga e il comune non ha ancora dato il suo via libera.


La birra è certamente la bevanda più popolare in Lettonia, e non sembra poi strano che un’associazione come la “Alus brālība” (Fratellanza della birra) abbia pensato di organizzare la “Rīgas alus maratona”, la maratona della birra a Riga, il prossimo 16 agosto. Continua a leggere

5 agosto 2014

L’estate più calda della storia in Lettonia: ieri superati i 37° a Ventspils

Temperature bollenti in tutto il paese. Per difendersi da un clima eccezionale per il baltico molti in fuga verso mare, fiumi e laghi. Ma ieri quattro persone sono affogate.

In cerca di refrigerio lungo i canali nel centro Riga

In cerca di refrigerio lungo i canali nel centro Riga

Un’estate che si ricorderanno a lungo in Lettonia, quella del 2014. Il caldo di questi giorni ha toccato temperature mai raggiunte nel paese baltico da quando sono disponibili strumenti di registrazione. Ieri il termometro ha raggiunto i 37,8° a Ventspils, battendo il record di domenica di 36,7%, che a sua volta aveva superato il record storico dell’estate del 1943, coi 36,4% registrati a Daugavpils. Continua a leggere

4 agosto 2014

25 anni fa la “Via Baltica”: molti eventi per ricordare la catena umana di lettoni, lituani ed estoni

Due milioni di persone, mano nella mano, per 600 km. ad unire Riga, Vilnius e Tallin nell’agosto del 1989, per gridare al mondo il desiderio d’indipendenza dei paesi baltici. In agosto tante iniziative per ricordare quell’evento unico nella storia.


Una serie di eventi e manifestazioni saranno al centro delle celebrazioni del 25° anniversario della “Via Baltica”, il Baltijas ceļš che il 23 agosto del 1989 unì in una lunghissima catena umana i popoli baltici, da Vilnius a Riga e a Tallin. Continua a leggere

3 agosto 2014

Un weekend dal caldo record in Lettonia: mare, laghi e fiumi presi d’assalto

Aumentati i treni da Riga per Jūrmala e Saulkrasti. Ma nella capitale lettone si nuota anche nella Daugava, le analisi dell’acqua rassicurano i bagnanti. Tanta gente nelle isole di Lucavsala e Ķīpsala.

Foto Leta
Giorni da caldo record in Lettonia, in una delle estati più bollenti di sempre nella storia lettone. Oggi sono attesi in Kurzeme 35 gradi, una temperatura che si avvicina moltissimo al record massimo storico di 36,4, registrato il 4 agosto del 1943 a Daugavpils (in Latgale). Continua a leggere

1 agosto 2014

In aumento i turisti stranieri a Riga: in testa i tedeschi

Il marketing turistico lettone sembra funzionare, anche in relazione a Riga 2014 capitale della cultura europa. Crescono i turisti da Germania e Scandinavia, non c’è il temuto calo del turismo dalla Russia.

Foto via La.lv
Dopo alcune notizie contraddittorie nei mesi scorsi, che parlavano di flussi turistici poco entusiasmanti pur nell’anno di Riga capitale europea della cultura, i nuovi dati dell’Agenzia per lo sviluppo del turismo in Lettonia (TAVA) mostrano un sensibile aumento del turismo in Lettonia rispetto all’anno passato. Continua a leggere

30 luglio 2014

Sondaggio sui partiti lettoni: i russofoni di Saskaņa tornano in testa

Il partito russofono, grande sconfitto alle Europee, otterrebbe il 18%, scavalcando Vienotība fermo al 16,4% dopo l’exploit del 46% dello scorso maggio. Ad ottobre le elezioni politiche


Il partito russofono Saskaņa torna ad essere il primo partito nei sondaggi. Dopo la pesante sconfitta delle scorse elezioni europee i russofoni scavalcano di nuovo Vienotība, che aveva ottenuto un clamoroso 46% alle Europee di maggio. Continua a leggere

29 luglio 2014

Le dimissioni del ministro della giustizia lettone Baiba Broka

Era l’unico ministro del governo escluso dall’accesso ai segreti di stato. Da qui la decisione di dimettersi, anche contro la richiesta della premier Straujuma di restare nell’esecutivo.

Baiba Broka

Baiba Broka

La ministro della giustizia Baiba Broka si è dimessa dal suo incarico, consegnando la lettera delle sue dimissioni alla premier Laimdota Straujuma. Le ragioni della decisione della ministro della giustizia lettone sono dovute al fatto che la Broka non aveva accesso alle informazioni sui segreti di stato che sono invece nella disponibilità degli altri ministri. Continua a leggere

28 luglio 2014

La moda più pericolosa dell’estate a Riga: i tuffi da Salu tilts

Un diciottenne morto e un dodicente con gravi lesioni, la scorsa settimana, per essersi tuffati da uno dei ponti principali sulla Daugava. Ma il fiume nasconde molte insidie in questi giorni di caldo record in città

Foto: Aivars Liepiņš, Dienas mediji
Una moda molto pericolosa ha preso piede da tempo a Riga, nella stagione estiva: quella di usare il Salu tilts, uno dei ponti principali di collegamento fra la città vecchia e Pārdaugava come trampolino per tuffarsi nella Daugava. Questo gioco è costato la vita ad un diciottenne la settimana scorsa, mentre un dodicenne, pochi giorni dopo, sempre lanciadosi dal ponte ha riportato gravi ferite. Continua a leggere

25 luglio 2014

Assegnati gli “Jāņa Baltvilka balvas”, i premi per la letteratura lettone per bambini

Premiati lo scrittore Māris Rungulis e l’illustratrice Gundega Muzikante. Il premio internazionale alla scrittrice finlandese Henrica Andersson.

Jānis Baltvilks

Jānis Baltvilks

Sono lo scrittore Māris Rungulis e l’artista Gundega Muzikante i vincitori del premio Jānis Baltvilks di quest’anno, premio dedicato alla letteratura per bambini, che da qualche anno è diventato anche un riconoscimento per la letteratura internazionale della regione del mar Baltico. Continua a leggere

24 luglio 2014

L’economia della Lettonia nel 2014 dovrebbe crescere del 3,5%

Lo dice la relazione del ministero dell’economia lettone: l’export tira sempre, anche se a velocità minore rispetto al passato. Buoni i dati sull’occupazione, mentre cresce la domanda interna.


Quest’anno la Lettonia potrebbe registrare una crescita del Pil intorno al 3,5%. E’ questa la previsione del ministero dell’economia lettone, che ha preparato la tradizionale relazione sullo stato dell’economia lettone a metà anno e le previsioni per i prossimi mesi. Continua a leggere

23 luglio 2014

L’Europa dà il via libera definitivo: la Lituania entra nell’eurozona dal 2015

L’ultima decisione spettava al Consiglio degli Affari generali della Ue. Dal 1° gennaio il lit sarà sostituito dall’euro. La Lituania è il 19° paese che aderisce all’eurozona.


Nella prima riunione del Consiglio degli affari generali della UE opresi, all’inizio del suo semestre di presidenza europea, i ministri degli esteri dei paesi membri hanno dato il via libera definitivo all’ingresso della Lituania nell’Eurozona. Continua a leggere

23 luglio 2014

Il veto della Spagna sulla candidatura di Dombrovskis alla successione di Van Rompuy

Il primo ministro spagnolo Rajoy sbarra la strada all’ex premier lettone, per le sue dichiarazioni di sostegno all’indipendenza della Catalogna.


La Spagna si mette di traverso nei confronti delle ambizioni dell’ex premier lettone Valdis Dombrovskis nella corsa alla successione di Van Rompuy alla presidenza del Consiglio europeo. Continua a leggere

22 luglio 2014

Gli indesiderati: tre star dello spettacolo russo nella lista nera della Lettonia

Si tratta di Josif Kobzon, Oleg Gazmanov e Valerija, tre presenze fisse del festival “New Wave”, il tradizionale show russo da amarcord sovietico, che si apre oggi a Jūrmala.

Josif Kobzon

Josif Kobzon

Il ministro degli esteri lettone Edgars Rinkēvičs ha inserito nella lista nera delle persone indesiderate in Lettonia tre famosi cantanti russi, che avrebbero dovuto partecipare al festival “New Wave” (Jaunais Vilnis in lettone, in russo Новая волна) che si svolge ogni anno a fine luglio nella cittadina balneare lettone di Jūrmala e che si apre proprio oggi. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 348 follower