31 ottobre 2014

In lieve aumento la percentuale dei poveri in Lettonia a settembre: +2,3%

Ma il numero complessivo dei poveri da inizio anno è diminuito da 83 mila persone a 65 mila. Il 3,2% della popolazione lettone è in condizioni di povertà, il 19% a rischio povertà.

213817
A settembre la percentuali di poveri in Lettonia è aumentata del 2,6%, dopo diversi mesi in cui si era registrata una progressiva e continua diminuzione di questa percentuale. E’ quanto rende noto il ministero del welfare lettone. Continua a leggere

30 ottobre 2014

L’allarme della Nato: numerose violazioni di aerei militari russi nei cieli europei

In particolare le manovre interessano i cieli del mar baltico e del mare del nord. Gli aerei russi, fra cui anche bombardieri, sono anche un pericolo per il traffico aereo civile.

Foto Reuters Scanpix
Oltre venti aerei militari russi, fra cui anche bombardieri, hanno compiuto “significative manovre militari” negli spazi aerei europei e Nato, nelle ultime 24 ore. Ne ha dato notizia per primo il Financial Times, citando fonti della stessa Nato. Continua a leggere

29 ottobre 2014

La coalizione di centro destra lettone trova l’accordo sulla definizione del governo

A Vienotība oltre alla carica di premier, vanno anche finanze, esteri e interni. ZZS rinuncia al ministero dello sviluppo regionale, ed ottiene economia e salute. NA avrà la presidenza della Saeima.

Foto Leta
Dopo una serie di trattative più lunghe e difficili del previsto, la coalizione di centro destra lettone ha trovato l’accordo definitivo per la formazione del nuovo governo, dopo le elezioni dello scorso 4 ottobre che hanno rinnovato la Saeima. Continua a leggere

28 ottobre 2014

Dramma in una scuola estone: uno studente di 15 anni spara ed uccide una insegnante

Il tragico evento è accaduto in una scuola di Viljandi, nel sud dell’Estonia. Non ancora chiari i motivi del gesto. La vittima, 56 anni, insegnava tedesco.

Foto Delfi
Uno studente quindicenne ha sparato ed ucciso un insegnante in una scuola in Estonia a Viljandi, una cittadina di circa ventimila abitanti nel sud del paese baltico, non molto distante dal confine con la Lettonia. Continua a leggere

27 ottobre 2014

Le banche lettoni hanno superato bene l’esame della BCE

Swedbank, SEB Banka e AVLB promosse dalla Banca Centrale europea al termine dello “stress test” che ha coinvolto 130 istituti bancari di tutta Europa.

Foto Leta
Hanno superato l’esame della BCE le tre principali banche presenti in Lettonia, che sono state sottoposte allo “stress test”, insieme ad altre 130 istituti bancari di tutta Europa. Continua a leggere

24 ottobre 2014

La Chiesa cattolica lettone ribadisce la sua intransigenza sui gay: “L’omosessualità non è una cosa normale”

Ennesima dura presa di posizione dell’arcivescovo di Riga Zbigņevs Stankevičs sulla questione delle coppie omosessuali dopo le recenti aperture del Sinodo.

 Zbigņevs Stankevičs

Zbigņevs Stankevičs, arcivescovo di Riga (Foto Delfi)

La questione delle coppie dello stesso sesso di cui si è occupato di recente il Sinodo dei vescovi in Vaticano è stato esacerbato artificialmente dai media internazionali, ma nella Chiesa cattolica i rapporti fra persone dello stesso sesso non possono essere considerati normali. E’ quanto ha affermato in un’intervista a Delfi.lv l’arcivescovo di Riga Zbigņevs Stankevičs. Continua a leggere

23 ottobre 2014

Nel parco di Tērvete a godersi i colori dell’autunno e le storie degli gnomi

Uno dei periodi migliori per gustarsi le bellezze naturali ma anche, per i bambini e non solo, le storie e i percorsi degli gnomi, all’interno di uno dei parchi naturali più belli in Lettonia.

'Latvijas valsts mežu
Il parco naturale di Tērvete, nel cuore dello Zemgale, è considerato uno dei gioielli del patrimonio naturale della Lettonia, ma custodisce anche percorsi e storie di gnomi, vera attrazione per bambini e non solo. Continua a leggere

Tag:
21 ottobre 2014

Il misterioso caso del sottomarino russo in avaria nelle acque svedesi

Da venerdì scorso è partita la caccia al sottomarino, che ha lanciato un SOS dalle acque svedesi. La Russia smentisce, ma la marina svedese accusa il Cremlino.


E’ caccia aperta nella acque svedesi alla ricerca di un sottomarino russo, che venerdì scorso ha lanciato un segnale di SOS, anche se finora Mosca ha smentito la presenza di proprio sottomarino nella zona. Continua a leggere

20 ottobre 2014

Inizia la XIV Settimana della lingua italiana nel mondo: tanti eventi a Riga

Il tema di quest’anno: “Scrivere la nuova Europa: editoria italiana, autori e lettori nell’era digitale”. Fino al 25 ottobre un programma ricco di appuntamenti di grande interesse.


Inizia oggi la XIV Settimana della lingua italiana nel mondo (20 -25 ottobre), che come ogni anno vede anche a Riga un ricco programma di eventi, dibattiti e appuntamenti dedicati alla lingua italiana e alla sua diffusione nel mondo. Continua a leggere

17 ottobre 2014

L’eurodeputata lettone Iveta Grigule fa affondare il gruppo euroscettico di Grillo e Farange

La Grigule, grande avversaria dell’eurozona in Lettonia, ha deciso di uscire dal gruppo, decretandone di fatto lo scioglimento (servono membri da almeno 7 paesi).

Iveta Grigule

Iveta Grigule

Ha fatto fallire la costituzione del gruppo degli euroscettici. Iveta Grigule con la sua decisione di lasciare il gruppo “Europa della libertà e della democrazia diretta” EFDD, il gruppo che riuniva Farange e Grillo, è salita per un giorno alla ribalta delle cronache politiche in tutta Europa. Continua a leggere

16 ottobre 2014

Bērziņš ha conferito a Laimdota Straujuma l’incarico di formare il nuovo governo

Il presidente lettone, soddisfatto dell’accordo di coalizione stretto dai partiti della maggioranza uscente di centrodestra, si è augurato collaborazione in parlamento fra maggioranza e opposizione.


Il presidente lettone Andris Bērziņš ha conferito alla premier uscente Laimdota Straujuma l’incarico di formare il nuovo governo, che dovrà ottenere la fiducia della nuova Saeima appena eletta. Continua a leggere

15 ottobre 2014

L’Unione Europea abbassa i limiti: nei prossimi 5 anni si pescheranno meno spratti nel Mar Baltico

Il settore primario lettone sempre più influenzato dalla regolamentazione europea. La politica comune per la pesca prevede nuovi limiti ridotti nella pesca di spratti e sardine. Gli esperti: “Si alzerà il prezzo dei prodotti ittici”

Nei prossimi anni i pescatori del Baltico dovranno pescare meno spratti: l’ha deciso la Comissione Europea nel fissare quali saranno i limiti di cattura del prossimo quinquennio. Secondo gli esperti interpellati dal quotidiano “Latvijas Avīze” questo porterà come diretta conseguenza un aumento del prezzo del pescato, in special modo del prezzo al consumo.  Continua a leggere

14 ottobre 2014

I colloqui per la formazione del governo: verso la riconferma della coalizione di centrodestra

Il presidente Bērziņš soddisfatto per l’accordo fra Vienotība, ZZS e NA, che assicura una buona maggioranza nella Saeima. Straujuma guiderà anche il prossimo esecutivo.

Il presidente lettone Bērziņš coi vertici di Vienotība

Il presidente lettone Bērziņš coi vertici di Vienotība

Sono iniziate le consultazioni  del presidente della repubblica lettone Andris Bērziņš con le forze politiche in vista della formazione del nuovo governo, all’indomani delle elezioni per il rinnovo del parlamento svoltesi lo scorso 4 ottobre. Continua a leggere

14 ottobre 2014

La nuova uscita della Piccola Biblioteca lettone: “Il soprabito di seta” di Jānis Ziemeļnieks

La Damocle Edizioni pubblica un racconto con testo a fronte lettone – italiano del grande poeta romantico del primo novecento lettone. Intanto Baltica prova a raccontarvi la sua vita e la sua poesia.

Ziemelnieks
La Damocle di Venezia ha appena pubblicato, all’interno della collana “Piccola Biblioteca lettone” un breve racconto di Jānis Ziemeļnieks, “Zīda mētelis / Il soprabito di seta”. E’ la prima volta che viene pubblicata la traduzione italiana di un’opera del grande poeta lettone, che pur nel breve periodo della sua vita, è diventato una delle figure più importanti della poesia lettone del primo novecento.

In occasione dell’uscita di “Zida metelis / Il soprabito di seta” (Ed. Damocle, trad. Paolo Pantaleo, illustrazione di copertina di Margarita Fjodorova), proviamo a raccontarvi qualcosa sulla vita di questo grande poeta e scrittore lettone. Continua a leggere

13 ottobre 2014

Il ministro della difesa lettone bloccato in Rep. Centrafricana dagli scontri

Raimonds Vējonis era in visita ai militari lettoni impegnati nel contingente dei caschi blu dell’One in missione di peacekeeping. I suoi ultimi tweet sabato scorso davano la notizia del blocco dell’aeroporto di Bangi

Foto: Evija Trifanova / LETA

AGGIORNAMENTO:

Con un tweet postato in queste ultime ore, il ministro della difesa lettone Raimonds Vējonis ha reso  noto di essere riuscito a lasciare il territorio della Rep. Centrafricana, per fare ritorno in patria, dopo che nei giorni scorsi l’escalation di violenze nella città di Bangui aveva portato anche al blocco dell’aeroporto e alla sospensione di tutti i voli.

* * * *

E’ bloccato ormai da diversi giorni nel pieno degli scontri fra governativi e ribelli in Rep. Centrafricana il ministro della difesa lettone Raimonds Vējonis e non è ancora chiaro quando potrà rientrare in Lettonia. Continua a leggere

10 ottobre 2014

Ritrovati resti di accampamenti vichinghi in Lettonia, a Kuldīga.

Nei pressi della cittadina del Kurzeme straordinario ritrovamento di tumuli crematori vichinghi. Fra le scoperte, due ornamenti di bronzo a forma di tartaruga.

I due ornamenti a forma di tartaruga ritrovati a Kuldīga

I due ornamenti vichinghi ritrovati a Kuldīga. Foto – Mārtiņš Lūsēns

I Vichinghi avevano un loro accampamento nei pressi di Kuldīga, la città del Kurzeme sorta sulla Venta al tempo della Lega anseatica. Secondo le scoperte degli archeologici, pubblicate in un articolo di Latvijas Avīze, si erano stabiliti  in particolare nei dintorni della fortezza di Veckuldīga. Continua a leggere

9 ottobre 2014

Jānis Joņevs con il suo romanzo d’esordio “Jelgava 94″ ottiene il premio della UE per la letteratura

Il giovane scrittore lettone aveva già conquistato il Literatūras balva per il miglior debutto letterario. Nel 2011 il premio della UE era andato ad un’altra scrittrice lettone, Inga Žolude con “Mierinājums Ādama kokam”.

img_2971_m
Il romanzo d’esordio “Jelgava 94″ dello scrittore lettone Jānis Joņevs ha vinto il premio per la letteratura dell’Unione Europea. Un riconoscimento molto importante per uno dei libri più interessanti editi in Lettonia negli ultimi mesi, e che ha già vinto in patria il prestigioso premio delle Literatūras balvas come migliore debutto letterario del 2013.
In passato solo in un’altra occasione il premio era andato ad un autore lettone: nel 2011 lo ha ottenuto Inga Žolude  con la raccolta di racconti “Mierinājums Ādama kokam”. Continua a leggere

9 ottobre 2014

Il FMI: l’economia lettone nel 2014 in crescita del 2,7%, nel 2015 del 3,2%

La crescita in Lettonia resta fra le più alte d’Europa, insieme alla Lituania. Bene le economie dell’est europeo, frenano quelle dell’Europa meridionale.

Foto: Jānis Saliņš, F64
Per il Fondo Monetario internazionale il prodotto interno lordo in Lettonia aumenterà quest’anno del 2,7%, mentre per il prossimo anno si prevede una crescita intorno al 3,2%.
Secondo questi dati l’economia lettone sarebbe la seconda economia più in crescita in Europa. La prima è la Lituania, con un pil nel 2014 al 3% e previsto al 3,3% il prossimo anno.

Continua a leggere

8 ottobre 2014

La coalizione di centrodestra lettone a favore della riconferma della premier Straujuma

Nella prima riunione dei tre partiti della maggioranza, dopo le elezioni, Vienotība, ZZS e NA hanno trovato l’accordo per la guida dell’esecutivo. Si è parlato anche degli altri ministeri.

Laimdota Straujuma (Foto AFP Leta)

Laimdota Straujuma (Foto AFP Leta)

I partiti della coalizione di centro destra che ha sostenuto il governo Straujuma nell’ultima fase della passata legislatura, sono orientati alla riconferma di Laimdota Straujuma anche per la guida del nuovo esecutivo, dopo le elezioni svoltesi sabato scorso. Continua a leggere

7 ottobre 2014

L’interrogazione: Dombrovskis per tre ore al vaglio dei deputati UE

L’ex premier lettone, adesso Commissario per l’euro e vice presidente della UE, ha affrontato bene e usando tre lingue, inglese, tedesco e lettone, le domande degli eurodeputati.

Valdis Dombrovskis. Foto: Reuters/ScanPix
Si era preparato per due settimane, coi suoi collaboratori più stretti, allenandosi a rispondere alle domande più insidiose e provocatorie, Valdis Dombrovskis, per affrontare quello che lui stesso ha definito “l’esame più importante della mia vita”. Continua a leggere

6 ottobre 2014

Fra una settimana il presidente lettone Bērziņš avvierà le consultazioni

Il capo dello stato dà sette giorni di tempo ai partiti per confrontarsi fra loro. Ma tutto sembra portare alla conferma della coalizione di centro destra lettone. Sembra escluso l’incarico ad un esponente di Saskaņa 

Foto: Edijs Pālens /LETA
Il presidente lettone Andris Bērziņš ha dato una settimana di tempo ai partiti lettoni perché attraverso incontri informali fra di loro inizino a confrontarsi sulle possibili coalizioni di maggioranza all’interno del nuovo parlamento appena eletto. Continua a leggere

6 ottobre 2014

La 12° Saeima lettone: il 40% di volti nuovi, e alcune bocciature eccellenti

Gli elettori hanno confermato i principali partiti, ma con le preferenze hanno cambiato il volto del parlamento. La grande bocciata è l’ex speaker Solvita Āboltiņa, e questo sarà un problema per Vienotība.

Solvita Āboltiņa

Solvita Āboltiņa

La legislatura precedente, come pure con ogni probabilità la stessa sarà anche la coalizione di maggioranza, formata dai partiti lettoni di centrodestra. Ma la richiesta di cambiamento degli elettori lettoni si è manifestata nelle preferenze: ben il 40% dei deputati sono facce nuove per il parlamento, e le urne hanno bocciato alcuni “mostri sacri” della politica lettone. Continua a leggere

5 ottobre 2014

Nella nuova Saeima entra Artuss Kaimiņš, il Beppe Grillo lettone.

Attore teatrale ma soprattutto conduttore di un popolare programma nel suo video-blog, “Suņu Būda” (Cuccia per cani). Dissacrante e scandaloso, promette scintille nell’aula parlamentare 

Artuss Kaimiņš

Artuss Kaimiņš

La vera star di queste elezioni politiche in Lettonia è certamente lui, Artuss Kaimiņš e c’è da scommettere che fin dall’apertura dei lavori della nuova Saeima, sarà il deputato che attirerà le maggiori attenzioni dei media lettoni. Continua a leggere

4 ottobre 2014

Elezioni Lettonia: vince Saskaņa ma il centrodestra lettone mantiene la maggioranza

I russofoni ottengono il 23% e sono ancora il partito principale in Lettonia, ma Vienotiba al 21%, ZZS al 19%, NA al 16%, mantengono la maggioranza nella nuova Saeima.

La premier Laimdota Straujuma al seggio elettorale

La premier Laimdota Straujuma al seggio elettorale. I risultati del voto fanno prevedere la sua conferma.

La nuova Saeima lettone avrà una fisionomia simile a quella precedente: i russofoni di Saskaņa (23,2% e 24 seggi) mantengono il loro primato, anche se perdono sei deputati, ma la maggioranza del nuovo parlamento è ancora saldamente in mano ai partiti lettoni. L’attuale coalizione di centro destra, coi buoni risultati complessivi ottenuti da Vienotība (21,6% e 23 seggi), ZZS (19,7% 21 seggi), Nacionālā apvienība (16,5% 17 seggi), ottiene  61 seggi su 100 complessivi e continuerà a governare il paese. Continua a leggere

4 ottobre 2014

La Lettonia oggi alle urne per il rinnovo del parlamento

Si vota dalle 7 alle 20. Un milione e mezzo di elettori, che sceglieranno i nuovi 100 deputati della 12° Saeima. Alle 12 affluenza al 23%.

529409_506x285

Clicca qui per il i live blog sui risultati delle elezioni

15.55 - Buona affluenza: alle 16 ha raggiunto il 41%
File in molti seggi e buona affluenza alle urne fino ad ora. Alle 16 ha votato circa il 41% degli elettori, più o meno in linea con le precedenti politiche del 2011, che avevano visto alle 16 un’affluenza al 42%.
Come tradizione l’affluenza maggiore si registra nel distretto di Saulkrasti, dove ha votato il 66%. Ma il seggio di Saulkrasti è di solito scelto da molti non residenti, che passano al mare il sabato elettorale.
La polizia di sicurezza lettone ha ricevuto diverse segnalazioni di attività di propaganda elettorale e tentativi di compravendita di voti, in un numero maggiore rispetto alle elezioni passate. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 369 follower