“Tutta la terra ai lettoni”

Nel parlamento lettone si sta esaminando la proposta di legge popolare, che vuole introdurre il divieto di vendita di terreni e boschi agli stranieri.


Il parlamento lettone ha stabilito di inviare alla commissione che si occupa di agricoltura e ambiente, la proposta popolare di legge “La terra lettone ai cittadini lettoni”, che prevede il divieto di vendere terreni e boschi a cittadini o fondi di investimento stranieri.

Sono stati 85 su 100 i deputati che hanno votato per il sì al proseguimento dell’iter legislativo in commissione della proposta di legge popolare, che è partita dalle firme raccolte dal portale “Manabalss.lv”. Per la costituzione lettone occorrono almeno 10 mila firme per far partire l’iter parlamentare di una legge proposta dai cittadini.

In parlamento l’iniziativa di Manabalss.lv è stata comunque raccolta e spinta da alcuni deputati, in particolare Armands Krauze, che è un deputato di ZZS ((Zaļo un zemnieku savienība – Unione dei verdi e dei contadini), lo stesso partito dell’attuale presidente del consiglio e anche del presidente della repubblica.

Krauze ha affermato che questa iniziativa di legge ha l’obiettivo di salvaguardare i terreni e i boschi della aziende agricole e dei piccoli proprietari lettoni e vietarne la vendita a privati o fondi di investimenti stranieri.

 Il disegno di legge però ha trovato anche degli oppositori, in particolare il ministero dell’agricoltura e quello dell’economia. I dubbi sono relativi in particolare alle  normative europee.

Nel 2014 in Lettonia si era posto termine ad una moratoria sull’acquisto di terreni, che in sostanza negava agli stranieri la possibilità di acquistare proprietà terriere e boschi in territorio lettone. Spesso questa moratoria veniva aggirata attraverso società lettoni fittizie, dietro le quali si nascondevano fondi di investimento stranieri.

Dopo la fine della moratoria in Lettonia sono state introdotte modifiche nella legge sulla privatizzazione della terra, che prevedono la vendita di terreni e boschi solo ad acquirenti che dimostrino di avere esperienze nel settore e nello sviluppo economico dei terreni. Ma si tratta di emendamenti che hanno avuto scarsa applicazione nella realtà.

 

One Trackback to ““Tutta la terra ai lettoni””

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: