Grande partecipazione dei lettoni alle riprese del nuovo film sulla “Via Baltica”

700 persone impiegate nelle scene di massa per ricostruire la catena umana che ha unito per mano i popoli baltici che nel 1989 chiedevano di riacquistare l’indipendenza dall’Urss.

4

In Lettonia si sta girando un film sulla “Via Baltica”, la catena umana che il 23 agosto 1989 ha attraversato i tre Paesi Baltici e contribuito al raggiungimento dell’indipendenza dall’Unione Sovietica e di cui proprie ieri si è celebrato nei paesi baltici il 27° anniversario.

L’aspettativa dei lettoni per questo lungometraggio è grande già da questi giorni, in cui la regista Madara Dišlere sta iniziando a girare, tanto che a Cēsis sono accorse moltissime persone non solo per assistere alle riprese, ma soprattutto per prendervi parte.

Lo scorso fine settimana sono state girate alcune scene di massa che, grazie alla forte partipazione di volontari, risultano essere le scene con il maggior numero di attori e comparse della nuova era del cinema lettone, per un totale di circa 700 persone.

Tutti i partecipanti, vestiti secondo la moda degli anni ’80, si sono messi a disposizione della troupe e, seguendone le indicazioni per tutto il giorno, alla fine hanno contribuito a una quasi completa ricostruzione della catena umana nella zona di Bušu grava, vicino Cēsis. Come è visibile dalle foto, sono state utilizzate anche vetture d’epoca sovietica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La regista ha commentato “Tutta questa partecipazione è giunta inattesa e ci ha permesso di girare delle scene grandiose. Non possiamo che ringraziare tutti coloro che hanno collaborato!”.

Il film racconterà la storia di una bambina cresciuta durante il “periodo del Risveglio”, l’Atmodas laiks. Tra gli attori già selezionati figurano Guna Zariņa, Gatis Gāga, Nauris Puntulis, Inga Apine, Kaspars Gods e Ģirts Rāviņš, mentre non sono ancora ultimate le audizioni per la scelta della piccola protagonista. Lavorano al film anche il cameraman Gints Bērziņš, il direttore artistico Aivars Žukovskis e la costumista Līga Krāsone.

Il film è finanziato nell’ambito del programma per la promozione dei film a celebrazione del centenario della Lettonia.

Foto di Ieva Salmane tratte da “Latvijas Avize”

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: