Vienotība crolla nei sondaggi. Crisi di governo ancora da risolvere

Il partito che ha guidato i governi dal 2009 ad oggi non riesce ad arrestare la sua caduta di popolarità fra gli elettori. Candiderà la sua presidente Āboltiņa come premier, ma con grandi tensioni interne.

Foto Leta
Se oggi si votasse per le elezioni politiche in Lettonia, Vienotība, il partito che dal 2009 guida il governo, prima con Valdis Dombrovskis, e adesso con Laimdota Straujuma, che ha appena dato le sue dimissioni, a stento riuscirebbe ad entrare in parlamento.

Secondo l’ultimo sondaggio pubblicato da Latvijas Fakti, per Vienotība oggi voterebbe solo il 5,5% dei lettoni, cifra che supererebbe appena la quota di sbarramento del 5% alla Saeima.
Il rating di Vienotība conferma dunque la tendenza di questi ultimi mesi ad una rapida discesa. La colpa è evidentemente delle divisioni interne al partito e al pasticcio della crisi di governo, voluta in particolare dalla presidente di Vienotība Solvita Āboltiņa, che nei prossimi giorni dovrebbe essere designata dalla direzione del partito a candidarsi alla successione di Straujuma.

E’ questo il vero obiettivo di Āboltiņa, che però di deve scontrare con un gradimento personale ai minimi livelli, un partito diviso che non la sostiene unitariamente, e con alleati di colazione (ZZS e Nacionālā apvienība) per niente intenzionati a lasciarle via libera per la conduzione del governo. Bisogna poi vedere quali saranno le decisioni del presidente della repubblica lettone Raimonds Vējonis, a cui spetta la decisione finale sull’incarico di governo.

Secondo l’eurodeputato Artis Pabriks, uno dei membri più popolari di Vienotība, gli elettori del partito “si sono presi un periodo di vacanza” per vedere come evolve la crisi del partito e del governo.

In testa ai sondaggi di Latvijas Fakti intanto resta  con il 19,5%  (+1,4% rispetto ai mesi precedenti) il partito russofono Saskaņa, attualmente all’opposizione, mentre al secondo posto sale ZZS, ai suoi massimi storici col 15,6%.
Proprio a ZZS potrebbe toccare la poltrona di primo ministro se Vienotība non riuscirà a proporre una candidatura convicente per il capo dello stato Vējonis.

Dietro ZZS si piazza l’altro partito di governo, Nacionālā apvienība con l’8,7%. Al 5% in salita rispetto ai sondaggi precedenti si piazza Latvijas Reģionu apvienība (LRA), che potrebbe trovare posto nella prossima coalizione di governo se l’attuale maggioranza dovesse allargarsi. E’ una prospettiva a cui sta lavorando proprio la Āboltiņa, per avere un sostegno in più alla sua candidatura, ma all’allargamento della coalizione si sono finora opposti sia ZZS che NA.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: