L’agente dei servizi estoni Kohver liberato in uno scambio di prigionieri con la Russia

Lo scambio è avvenuto questa mattina in un ponte sul fiume Piusa, al confine fra Estonia e Russia. Tallin ha liberato un agente del controspionaggio di Mosca, Aleksej Dressen.


L’agente dei servizi segreti estoni Eston Kohver è stato liberato dalla Russia in uno scambio di detenuti. L’Estonia per ottenere la libertà del suo agente ha liberato Aleksej Dressen, condannato per controspionaggio in Estonia nel 2012 e detenuto finora nelle carceri estoni.

Lo scambio è avvenuto stamattina presso la frontiera fra Estonia e Russia sul ponte che collega le due rive del fiume Piusa, come in un classico film di spionaggio.
Eston Kohver era stato catturato un anno fa: la mattina del 5 settembre del 2014 uomini non identificati lo hanno prelevato al confine estone-russo nei pressi di Luhamaa. L’azione, per come è stata ricostruita dalle indagini dei servizi estoni è stata una vera imboscata, attuata anche con lancio di fumogeni e con il disturbo delle cominicazioni radio nella zona durante l’attacco.

Il governo estone ha sempre sostenuto che Kohver al momento della cattura si trovasse in territorio estone ed ha fin dall’inizio accusato Mosca di aver infranto ogni legge internazionale, violando il territorio estone e catturando illegalmente un cittadino estone.

Mosca ha sempre sostenuto il contrario, ovvero che Kohver si trovasse in territorio russo, per incontrare alcuni informatori utili per le attività di spionaggio del KaPo, il servizio segreto estone. Il tribunale di Pskov lo aveva condannato a 15 anni di reclusione in una colonia penale.

Lo scambio di prigionieri fra Tallin e Mosca era la soluzione più probabile che si è sempre ritenuto le due diplomazie potessero trovare alla fine,
Mosca ha individuato in Aleksej Dressen l’uomo da liberare per permettere a Kohver di rientrare in Estonia. Dressen era stato un ufficiale di polizia in Estonia sia durante il periodo sovietico che successivamente, nell’Estonia indipendente. Era stato arrestato nel 2012 quando stava per imbarcarsi con la famiglia in un aereo che doveva portarlo in Russia, con l’accusa di aver collaborato con i servizi segreti del Cremlino.

Il tweet del primo ministro estone Taavi Rõivas che saluta la liberazione di Eston Kohver.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: