Quanto grano c’è in Lettonia quest’anno? Tanto, tantissimo…

Una produzione record: i magazzini sono già pieni e in metà dei campi la raccolta deve ancora essere fatta. Il prezzo del grano è sceso durante l’estate, ma si prevedono ottimi ricavi per i produttori, e un’impennata dell’esportazione all’estero.


Una raccolta record quella che fa registrare quest’anno la produzione cerealicola in Lettonia. I magazzini delle aziende agricole lettoni sono per lo più già pieni, mentre la metà del raccolto è ancora sui campi, anche se questa stagione la qualità del grano è un po’ inferiore a quella degli scorsi anni. Molto buona invece la qualità di colza e segale.

Il recordi di pcroduzione dei cereali sta influendo anche sui prezzi al mercato. All’inizio dell’estate il prezzo dei cereali era più alto di quello del 2014, ma nel corso della stagione, considerata la grande abbondanza di offerta sul mercato, il prezzo è ovviamente sceso sensibilmente.

Ne hanno guadagnato le aziende che hanno stretto accordi nel corso della stagione coi produttori, mentre quelli che hanno firmato accordi con il prezzo fissato ad inizio estato ci hanno rimesso.
Attualmente nel mercato lettone il prezzo del grano è varia dai 150 ai 175 euro a tonnellata, a seconda della qualità, mentre per la colza il prezzo è sui 360 euro a tonnellata.
Con i magazzini già pieni e una buona parte del grano ancora nei campi in attesa di essere raccolto, il prezzo secondo gli esperti non potrà certamente più aumentare.

Comunque l’alta produzione e il prezzo alto di inizio stagione con cui sono stati firmati molti contratti, ha permesso quest’anno ai produttori di ottenere buoni ricavi e addirittura di rifarsi delle perdite dello scorso anno, quando la produzione cerealicola fu peggiore in termini di quantità a causa del maltempo.
La seconda parte dell’estate in Lettonia si è avuto tempo molto asciutto e questo oltre che aver contribuito ad una larga produzione ha anche permesso di contenere i costi dell’essiccazione del grano, che sono una voce molto importante nel costo complessivo della produzione.

In realtà la produzione record di quest’anno porta con sé anche alcuni svantaggi. Il primo che già accennato è stato quello dell’abbassamento del prezzo di mercato durante la stagione, l’altro problema che si trovano adesso ad affrontare gli agricoltori è quello dello stoccaggio dei cereali raccolti.
I magazzini sono ormai pieni e c’è ancora molto grano da raccogliere nei campi. Per questo motivo quest’anno dovrebbe registrare un forte impulso anche l’esportazione di grano e cereali dalla Lettonia verso l’estero. I paesi che tradizionalmente importano grano dalla Lettonia sono i paesi dell’Unione Europea, il medio oriente e i paesi africani, principalmente l’Egitto.

Le aziende che producono alimenti cerealicoli acquistano di norma circa 20 mila tonnellate di grano al giorno in questo periodo dai contadini lettoni. Si prevede che questa stagione gli acquisti complessivi raggiungeranno circa le 600 mila tonnellate.
Il mercato dei cereali in Lettoni si avvale di quaranta punti di acquisto in tutto il territorio, che raggruppa un migliaio di fornitori.

In termini di qualità il raccolto cerealicolo di quest’anno fa registrare i dati maggiormente positivi per colza, segale e orzo, mentre le prime raccolte del grano hanno evidenziato livelli qualitativi più bassi, in termini proteici.
La colza di questa stagione presenta invece un livello di grande qualità, per essere trasformata in olio. La colza è il cereale con il prezzo di acquisto più alto, perché è quello che richiede costi di produzione più alti. In un ettaro di terra si riesce a ricavare da tre a quattro tonnellate di colza, rispetto alle sette tonnellate di grano che può dare lo stesso appezzamento di terreno.
Per quanto riguarda gli altri cereali, la segale attualmente nel mercato lettone si acquista da 90 a 125 euro a tonnellata, mentre l’avena da 110 a 130 euro a tonnellata, ma tutti i prezzi sono suscettibili di variazioni giorno per giorno, in base alla domanda di acquisto e offerta e alla situazione della produzione e della raccolta dei cereali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: