Musica, cori, danze, trentamila ragazzi: sarà una settimana straordinaria a Riga

Inizia il “XI Latvijas skolu jaunatnes dziesmu un deju svētki” il festival dei cori e dei collettivi di danza giovanili in Lettonia. Migliaia di giovani, quaranta eventi in sette giorni, e il culmine al Mežaparks domenica prossima con il concerto di chiusura


Una settimana all’insegna della musica e della gioventù quella che è appena iniziata in Lettonia. E’ la settimana infatti del “XI Latvijas skolu jaunatnes dziesmu un deju svētki”, l’undicesima edizione del Festival di canzoni popolari per scuole di coro giovanili, che è un po’ il figlio del Festival maggiore, Dziesmu un deju svētki.

Come il festival degli adulti, anche quello giovanile si svolge ogni cinque anni ed il suo programma è pensato sulla falsariga del festival maggiore. Ma questa settimana sarà soprattutto l’occasione per tantissimi ragazzi e ragazze lettoni, provenienti da ogni angolo del paese, di incontrarsi a Riga e celebrare con i propri cori uno degli eventi più indimenticabili della loro vita.

I numeri del Festival dei cori giovanili non si distanziano molto da quello maggiore. La partecipazione prevista è di oltre 30 mila partecipanti, fra cantani di coro, membri dei collettivi di danza e membri delle orchestre di fiati, che daranno vita a quasi quaranta spettacoli ed eventi nel corso dell’intera settimana.

Moltissimi i luoghi di Riga in cui si potrà assistere agli eventi e spettacoli in programma. Dalle sale da concerto come la Lielā ģilde, la Koncertzāle “Rīga”, ai parchi di Riga come Vērmanes dārzs e Viesturdārzs, al Museo Open air, dal museo delle ferrovie lettoni,  alla Piazza del monumento alla libertà, dove è in programma il concerto principale delle orchestre di fiati, alla 11. novembra krastmala dove mercoledì si svolgerà la spettacolare Svētku Atvēršana.

Ma il cuore del “XI Latvijas skolu jaunatnes dziesmu un deju svētki” saranno sempre il Daugavas Stadions, dove sabato 11 si terrà l’esibizione finale di tutti i collettivi di danza “LĪDZ VARAVĪKSNEI TIKT”, dove si potra assistere alle straordinarie coreografie delle danze popolari lettoni, e infine la Lielā estrāde del Mežaparks dove come da tradizione domenica 12 si svolgerà il concerto di chiusura del Festival, quest’anno intitolato “MANĀ DZIESMĀ TU…”

Al concerto di chiusura, uno spettacolo davvero unico nel suo genere, parteciperanno 12.500 ragazzi delle scuole di coro lettoni, che saranno accompagnati anche da 500 ballerini e 900 musicisti delle orchestre di fiati.

La prima edizione del Festival dei cori giovanili si svolse nel 1960, in pieno periodo sovietico, e vide la partecipazione di 9700 ragazzi, di cui un migliaio ballerini dei collettivi di danza. Le edizioni successive si sono susseguite ogni cinque anni, con qualche eccezione. L’ultima edizione, quella del 2010 fece registrare quasi 31 mila partecipanti, e da quell’anno il “Latvijas skolu jaunatnes dziesmu un deju svētki” è stato inserito anche fra gli eventi riconosciuti dall’UNESCO, come il festival maggiore.

Qui è possibile consultare il programma completo del Festival.

2 Trackbacks to “Musica, cori, danze, trentamila ragazzi: sarà una settimana straordinaria a Riga”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: