Mondiali di hockey: la Lettonia mantiene il suo posto nella Elite

Al termine di una drammatica sfida con la Francia, i lettoni riescono ad ottenere il punto decisivo per non retrocedere. Masaļskis all’ultimo secondo salva la rete e la salvezza della sua squadra.

Il momento decisivo del mondiale della Lettonia: Masaļskis para il tiro di Desrosiers.

Il momento decisivo del mondiale della Lettonia: Masaļskis para il tiro di Desrosiers.

Quando a dieci secondi dalla fine l’attaccante francese Desrosiers si è trovato col disco tutto solo in contropiede verso la porta di Masaļskis l’hockey lettone ha vissuto forse il momento più drammatico degli ultimi anni. Se Masaļskis non avesse parato quel tiro la Lettonia adesso sarebbe retrocessa in I divisione, per la prima volta.

Anche il coach lettone Aleksandrs Beļavskis ha ammesso di aver chiuso gli occhi in quell’attimo e di aver atteso di sentire la reazione del pubblico per capire se Masaļskis era riuscito a sventare la rete che avrebbe fatto retrocedere la sua squadra.

Alla Lettonia bastava un punto nell’ultima gara contro la Francia per mantenere il posto nella Elite Division, dopo che erano svaniti i sogni di qualificarsi ai quarti di finale con la sconfitta contro la Germania.
La Lettonia nel corso del mondiale, dopo aver perso le prime tre partite contro le migliori squadre del girone, Canada (1-6), Rep. Ceca (2-4) e Svezia (1-8), aveva conquistato la vittoria ai supplementari contro la Svizzera (2-1), successo che poteva aprire le porte ad un campionato ricco di soddisfazioni.

Poi la sconfitta bruciante contro la Germania (1-2), anche a causa di discutibili decisioni arbitrali, ha cancellato le speranze di play off, costringendo i lettoni a pensare soprattutto alla salvezza.

Nella gara successiva, contro l’Austria (2-1), la Lettonia è riuscita a superare la delusione per la sconfitta coi tedeschi, e sempre ai supplementari ha conquistato la vittoria e i due punti preziosi per la sua classifica, che l’hanno portata all’ultima gara con la Francia con la necessità di ottenere un punto, sufficiente alla salvezza, dunque arrivare almento ai supplementari pareggiano nei tempi regolamentari.

Contro la Francia la Lettonia ha iniziato bene, andando in vantaggio per 2-0 con reti di Guntis Galviņš e il solito Kaspars Daugaviņš. Ma a dieci minuti dal temine del terzo periodo la rete dei francesi ha rimesso in bilico la partita ridando coraggio ai transalpini a cui servivano almeno due punti, cioè arrivare ai supplementari e vincere, per salvarsi e far retrocedere l’Austria.

A cinque minuti dalla fine la Francia ha raggiunto il pari e per la Lettonia gli ultimi minuti sono stati un vero incubo, che si è materializzato poi a dieci secondi dalla fine con il contropiede di Desrosiers e il salvataggio di Edgars Masaļskis, che è stato il vero eroe dei mondiali per la Lettonia, non solo nella gara contro la Francia ma per tutto il campionato.

Molto bene ha fatto il terzetto d’attacco Džeriņš, Daugaviņš e Dārziņš, da cui sono nate la maggior parte delle reti di questo mondiale lettone, ma Beļavskis può recriminare sulle molte assenze di giocatori importanti come Girgensons, Ķēniņš, Karsums, Bārtulis e Kulda. Nota positiva il debutto del giovanissimo Rodrigo Ābols.

Adesso il mondiale prosegue coi quarti di finale, in programma domani 14 maggio: Usa – Svizzera, Canada – Bielorussia, Svezia – Russia, Finlandia – Rep. Ceca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: