Una ricerca sui lettoni all’estero: solo i due terzi emigrano per lavoro

Il sondaggio effettuato dall’Università di Lettonia evidenzia che i cittadini lettoni emigrati sono in gran parte soddisfatti della loro vita all’estero, e in genere non pensano di tornare indietro.

Lv-002
Sono circa 350 mila i cittadini lettoni che attualmente vivono all’estero. Di questi 200 mila sono emigrati negli ultimi dieci anni. Una ricerca della facoltà di Filosofia e Sociologia della Latvijas Universitāte ha cercato di capire come vivono e cosa pensano del loro futuro i lettoni emigrati all’estero.

La ricercatrice Inese Šūpule in un’intervista rilasciata alla radio lettone ha spiegato i risultati della ricerca, che è stata accolta con grande partecipazione dai lettoni che vivono all’estero, ed è durata diversi mesi, da agosto a ottobre.

Il primo dato rilevante è dato dal fatto che l’emigrazione lettone continua, anche se nello stesso tempo si assistono a fenomeni di ritorno in patria. Ma al contrario di quanto si pensava, non tutti i lettoni che emigrano lo fanno per lavoro, secondo questa ricerca.

I due terzi degli emigranti vanno effettivamente all’estero per cercare un lavoro o migliori condizioni di stipendio. Ma ci sono altre fette di popolazione che decidono di trasferirsi all’estero per altri motivi. Il 15% ad esempio è costituito da giovano che emigrano per studiare, o per fare esperienza.
Un altro 17% si sposta per motivi familiari, ad esempio per contrarre un matrimonio con cittadini stranieri.

Secondo la ricerca effettuata dalla Latvijas Universitāte i lettoni all’estero sono generalmente soddisfatti delle loro condizioni di vita; rispetto alla loro precedente situazione in Lettonia, considerano migliori le condizioni di lavoro, l’appartamento in cui vivono, il livello di vita in generale.

Meno soddisfatti invece i lettoni all’estero si dichiarano per quanto riguarda gli aspetti più legati alla vita familiare e ai rapporti sociali. All’estero si fa sentire molto la lontananza con gli altri familiari e con gli amici rimasti in Lettonia.

Ma nel complesso la comunità lettone all’estero è soddisfatta della sua scelta: l’81% è contento del proprio tenore di vita, rispetto a quello precedente in Lettonia. Mentre solo il 3% afferma il contrario, cioè che in Lettonia viveva meglio.

Questo risultato pone seri dubbi sulle possibilità di assistere nei prossimi anni ad un rilevante fenomeno di ritorno dell’emigrazione lettone in patria, cosa che invece il governo sperava accadesse anche attraverso una serie di misure per facilitare il rientro dei lettoni emigrati e il loro reinserimento nella vita sociale e lavorativa.

Secondo i ricercatori universitari sarebbe meglio che la Lettonia si concentrasse nei prossimi anni su misure che contrastino un’ulteriore emigrazione.

Fonte Tvnet.lv

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: