Riga, Vilnius, Tallin: dove costa di più fare la spesa?

Ora che i tre paesi baltici sono tutti entrati nell’eurozona è possibile avere un’idea più precisa della differenza del costo della vita nelle tre capitali baltiche.

Foto: Ieva Čīka / LETA
Un’inchiesta di Panorama, il telegiornale di punta del servizio pubblico lettone, a pochi giorni dall’ingresso della Lituania nell’euro, prova a fare il punto sui prezzi in euro delle merci nelle tre capitali baltiche.

Dopo l’ingresso nell’eurozona dell’Estonia nel 2011, della Lettonia nel 2015, con l’adozione dell’euro da parte della Lituania dal 1° gennaio 2015 i consumatori dei paesi baltici, che spesso viaggiano nei tre stati, hanno la possibilità di fare un riscontro più immediato e preciso delle differenze dei prezzi e del costo della vita nelle tre capitali baltiche.

Dunque, mentre a Vilnius siamo ancora nel periodo della doppia circolazione della moneta, il telegiornale lettone Panorama ha provato a fare una comparazione dei prezzi nelle tre repubbliche baltiche.

Difficile stabilire, in maniera del tutto empirica come con un’inchiesta giornalistica, quale delle tre capitali è più cara, anche perché ognuna delle tre capitali risulta la più cara o la più conveniente a seconda della diversa tipologia di merce presa in considerazione.

“Panorama” ha provato a comparare i prezzi di prodotti acquistabili nei supermercati Rimi e nei distributori Statoil, presenti a Vilnius, Riga e Tallin e i dati sono molto diversi a seconda dei diversi prodotti.

La famosa cioccolata lettone Laima è più cara proprio a Riga, 1,29 euro, mentre a Tallin costa 99 centesimi e a Vilnius 95. Anche il latte in media a Riga è più costoso, mentre a Tallin è il più conventiente.
Gli spratti della “Nordland” costano di più a Tallin, come più cari nella capitale estone sono anche i mandarini.
Il formaggino dolce di ricotta “Kārums” costa meno a Riga. Per quanto riguarda la carne, la braciola di maiale è più costosa in Lituania, mentre il petto è più costoso a Riga.

La benzina nella catena di distribuzione “Statoil” è più cara a Vilnius, dove costa 1,132 euro al litro. A Riga il prezzo è di 1,104 euro al litro, mentre più conveniente è a Tallin, dove non supera l’euro, 0,979 centesimi.

Se invece volete comprare un caffè a Statoil, a Vilnius lo pagate 1,45 euro, a Riga 1,60, mentre a Tallin costa di più, 1,85 euro.

Nel complesso il carrello della spesa riempito con gli stessi tipi di prodotti dai giornalisti di “Panorama” costa di più a Riga, 21,07 euro, seguito da Tallin con 20,80 euro e da Vilnius, con 20,45 euro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: