La legge finanziaria lettone: nel 2015 rapporto deficit/pil all’1%

La crescita economica stimata al +2,8%. Aumentano le spese,  ma per salute e istruzione mancano ancora risorse. Cresce il salario minimo, ridotta dell’1% l’imposta sul reddito.

La tradizionale borsa con cui il ministro delle finanze consegna alla Saeima la legge di bilancio

La tradizionale borsa con cui il ministro delle finanze consegna alla Saeima la legge di bilancio

Il consiglio dei ministri lettone ha definito ieri nei suoi dettagli la legge di bilancio per il 2015, che oggi sarà presentata in parlamento per l’esame e la successiva approvazione.

Per la prima volta l’esecutivo ha approvato la legge di stabilità senza la presenza del ministro delle finanze Jānis Reirs, che era in missione a Bruxelles.
Al termine del consiglio dei ministri la premier Straujuma non ha nascosto la sua soddisfazione per l’accordo raggiunto fra i partiti della coalizione e soprattutto per l’unità d’intenti dimostrata dai vari ministri nel concorrere a definire i numeri della nuova legge di bilancio, rinunciando in alcuni casi a risorse per i propri settori.

La legge di bilancio 2015 che va all’esame della Saeima prevede entrate per  7,253 miliardi di euro (+208 milioni rispetto al 2014) ed uscite per 7,471 miliardi di euro (+ 283 milioni rispetto all’anno precedente).

Il rapporto deficit/pil previsto per il 2015 si aggirerà intorno all’1% (217 milioni di euro), mentre la previsione sulla crescita economica è fissata al 2,8% (circa 25 miliardi di euro).
Il debito pubblico nominale è stimato per il 2015 a 8,650 miliardi di euro.

Come detto la premier Straujuma si è detta molto soddisfatta dell’accordo raggiunto in consiglio dei ministri, ed ha affermato che con questa legge “non abbiamo ingannato gli elettori.” La premier si è detta certa che la legge di bilancio nel 2015 non dovrà essere integrata da ulteriori modifiche, come non lo è stata quella di quest’anno.

Fra i punti principali della legge finanziaria Straujuma ha sottolineato l’aumento della spesa per la sicurezza nazionale (la Lettonia punta nel 2020 ad arrivare a stanziare il 2% del pil alla difesa), l’aumento del salario minimo, la riduzione dell’1% delle imposte sul reddito delle persone fisiche, come anche il mantenimento del rapporto fra deficit e pil all’1%, con l’obiettivo di un’ulteriore riduzione.

Si stima che le entrate relative alle imposte sul reddito delle persone fisiche aumenteranno comunque del 3,7% rispetto al 2015 (1,416 miliardi in totale), mentre le entrate date dalle imposte sul reddito delle società aumenteranno del 4,6%.

Soddisfatto anche il ministro della difesa Vējonis, che vede accolte in buona parte le sue richiesta di aumento del budget per la difesa. Del resto gli accordi all’interno della Nato impongono ai paesi membri di aumentare le spese per la difesa, in un momento di forte tensione internazionale alle porte dei paesi baltici.

Meno soddisfatti altri ministri, fra cui quello della salute Guntis Belēvičs, quello all’istruzione Mārīte Seile, e quello alla cultura, Dace Melbārde. Per tutti il problema è non essere riusciti ad ottenere tutte le risorse richiesta nei rispettivi settori.

In particolare salute ed istruzione si trovano al centro di forti tensioni nei lavoratori dei due settori. Da tempo si discute dell’aumento dei salari per gli insegnanti ed è di questi giorni la polemica sulla possibilità di rendere pubblici gli stipendi degli insegnanti. A favore di questo atto di trasparenza è la premier Straujuma, contrari gli insegnanti, sostenuti in questo anche dal capo dello stato Bērziņš.

Per la sanità, il ministro della salute Belēvičs ha ringraziato la premier Straujuma per il sostegno all’aumento delle risorse nel settore, ma ha anche sottolineato che il budget previsto nel 2015 non riuscirà comunque a coprire tutte le necessità.

One Trackback to “La legge finanziaria lettone: nel 2015 rapporto deficit/pil all’1%”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: