L’Unione Europea abbassa i limiti: nei prossimi 5 anni si pescheranno meno spratti nel Mar Baltico

Il settore primario lettone sempre più influenzato dalla regolamentazione europea. La politica comune per la pesca prevede nuovi limiti ridotti nella pesca di spratti e sardine. Gli esperti: “Si alzerà il prezzo dei prodotti ittici”

Nei prossimi anni i pescatori del Baltico dovranno pescare meno spratti: l’ha deciso la Comissione Europea nel fissare quali saranno i limiti di cattura del prossimo quinquennio. Secondo gli esperti interpellati dal quotidiano “Latvijas Avīze” questo porterà come diretta conseguenza un aumento del prezzo del pescato, in special modo del prezzo al consumo. 

Lo spratto è un pesce particolarmente abbondante nel Mar Baltico: si tratta di una sorta di sardina, che vive nell’Oceano Atlantico orientale, nel Baltico e nell’Adriatico settentrionale, mentre è molto raro nel mar Mediterraneo. Non si pesca solo al largo, ma anche presso le rive e nelle lagune.

La quota di cattura approvata lunedì scorso dal consiglio per l’agricoltura e la pesca è un elemento che influenza molto l’attività di pesca lettone: lo spratto è un’importante materia prima non solo per la vendita del pesce in sè ma anche per molte altre attività della filiera del pesce. La quota di spratto pescabile è stata ridotta dell’11%, per fortuna meno di quanto la Commissione inizialmente si fosse prefissata, ovvero del 17% originariamente previsto.

Si tratta comunque di una sensibile riduzione, che determinerà un aumento del prezzo dei prodotti ittici.

Secondo alcuni questa riduzione sarebbe stata decisa anche in considerazione dell’attuale divieto di esportare prodotti ittici nei mercati russi.

La politica comune della pesca consiste in una serie di norme per la gestione delle flotte pescherecce europee e la conservazione degli stock ittici; questa regolamentazione nasce con l’obiettivo di gestire una risorsa comune, dando a tutte le flotte europee un accesso paritario alle acque dell’UE, fissando misure per garantire che l’industria europea della pesca sia sostenibile e non minacci nel lungo termine le dimensioni e la produttività della popolazione ittica.

 

One Comment to “L’Unione Europea abbassa i limiti: nei prossimi 5 anni si pescheranno meno spratti nel Mar Baltico”

  1. L’ha ribloggato su Commentaria.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: