Ad inizio settembre il primo passo del governo lettone è stato quello di fare un’offerta d’acquisto non vincolante ai tedeschi della Ruhrgas per comprare il 47% delle azioni in loro possesso. In seguito il governo lettone rivenderebbe le azioni ad una compagnia americana.
Il governo lettone vorrebbe soprattutto evitare che le quote di “Latvijas Gāze” in possesso della russa Gazprom possano aumentare.

Il fatturato di “Latvijas Gāze” lo scorso anno è stato di 32,2 milioni di euro, l’1,3% in meno rispetto al 2012 quando fu di 32,6 milioni di euro.
La reddittività netta nel 2013 è stata del 5,6%.

Gli attuali azionisti di “Latvijas Gāze” sono la tedesca Ruhrgas con il 47,2%, la russa Gazprom con il 34% e la Itera Latvija con il 16%.