I partiti radicali russofoni in Lettonia provano ad unirsi

Dopo le elezioni europee, con la buona affermazione di Latvijas Krievu savienība e il calo del partito più moderato SC, i movimenti russofoni più radicali cercano di allearsi in vista delle politiche.


C’era una volta in Lettonia PCTVL, il partito che rappresentava maggiormente l’elettorato russofono, ma che era collocato in posizioni radicali specie nell’ambito delle questioni identitarie e delle rivendicazioni nazionaliste russe, e che mai è riuscito ad attirare un consenso tale da aspirare a candidarsi come partito di governo nazionale.

Poi l’avvento nel panorama politico di Saskaņas Centrs, la coalizione di partiti di ispirazione russofona collocati nel centro sinistra lettone, ha cambiato tutto nel campo dell’elettorato russofono. SC ha dimostrato, al contrario di PCTVL, di saper intercettare anche il voto di una parte dell’elettorato lettone, ma soprattutto ha sbaragliato il campo nell’elettorato russofono, spazzando via di fatto gli altri partiti radicali, a cominciare da PCTVL.

Questo fino alle Europee di quest’anno, quando SC ha vissuto la prima netta sconfitta della sua storia politica, passando da primo partito nel paese a terzo partito, con il 13%. Un risultato che deriva certamente anche dalla radicalizzazione delle posizioni dopo la crisi fra Ucraina e Russia. I moderati russofoni si sono in buona parte astenuti dal voto, i più radicali hanno premiato i partiti più nazionalisti ed identitari, a cominciare da Latvijas Krievu savienība (LKS) di Tatjana Ždanoka, il partito risorto dalle ceneri di PCTVL. Proprio la Ždanoka è stata rieletta a Bruxelles, con grande sorpresa degli istituti di sondaggi che la davano sotto l’1%, ottenendo una clamorosa affermazione, il 6,3% complessivo nel paese.

Ma anche il discreto risultato di altre forze radicali russofone come “Alternative” ha dimostrato la divisione dell’elettorato russo e la possibilità per queste forze politiche di attirare voti, pescando in particolare dal bacino elettorale di SC.

Per questo le forze politiche radicali russofone, e i movimenti nazionalisti stanno provando a costruire un’alleanza che li porti ad affrontare uniti le prossime elezioni politiche e ritornare in Parlamento. Nelle ultime due legislature infatti la rappresentanza parlamentare dei russofoni (il 30% dell’elettorato del paese) si è incarnata esclusivamente nel gruppo di Saskaņas Centrs, primo partito del paese e maggioranza relativa alla Saeima, anche se escluso dalla coalizione di governo di centro destra, formata da partiti lettoni.

Al progetto politico che mira a mettere insieme le forze radicali russofone potrebbero partecipare oltre LKS (Latvijas Krievu savienība – Unione dei russi di Lettonia), che ne rappresenterà la spina dorsale, anche rappresentanti del movimento “Par dzimto valodu” (Per la lingua madre), protagonista delle battaglie per il russo lingua ufficiale in Lettonia, come Illarions Girss e altri attivisti.

I due leader di “Par dzimto valodu” Jevgēnij Osipov e Vladimir Linderman, che non possono candidarsi alle elezioni in quanto “non cittadini”, affermano che fra il loro movimento e LKS ci sono molti punti di accordo

Potrebbe aderire al progetto di unire i russofoni radicali anche l’ex deputato di SC Valērijs Kravcovs, famoso nella precedente legislatura perché non riusciva a capire e parlare il lettone e aveva bisogno di un traduttore simultaneo per lavorare in parlamento.

Altri attivisti che potrebbero unirsi a LKS potrebbero provenire dal “Nepilsoņu kongress“, il congresso dei non cittadini, presieduto dallo stesso Kravcos .

Fonte Leta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: