Ušakovs (SC): “Continueremo a collaborare con Russia Unita di Putin e il PC cinese”.

Astensionismo e candidature sbagliate sono state la causa della sconfitta alle europee, secondo il leader del principale partito russofono lettone, che per le politiche di ottobre promette facce e strategie nuove. Ma sempre sul solco dell’alleanza con il partito del Cremlino.

Nils Ušakovs. Foto: Egons Ansbergs, F64
Il vero grande sconfitto delle elezioni europee in Lettonia è il principale partito russofono (e anche finora primo partito lettone), Saskaņas centrs. SC si è fermato al 13% dei voti, perdendo moltissimi consensi rispetto alle ultime politiche del 2011 e soprattutto rispetto alle amministrative di Riga dello scorso anno, dove Nils Ušakovs era stato confermato sindaco della città con oltre il 50%.

In queste europee, invece, SC ha perso moltissimi voti, diventando il terzo partito del paese, mentre altri partiti russofoni come LKS e Alternative, hanno attirato le frange più nazionaliste dell’elettorato russofono. In realtà la perdita di consensi di SC per molti analisti è stata causata dalla posizione ambigua presa dal partito in relazione alla crisi fra Ucraina e Russia, e l’alleanza dei SC con Russia Unita di Putin, che in una situazione di tensione internazioale ai confini orientali ha spaventato buona parte dell’elettorato moderato che votata per SC, e nello stesso tempo non ha soddisfatto l’elettorato russofono più nazionalista.

Dopo il risultato elettorale Ušakovs ha affermato che il responso delle urne costringe il partito a riflettere sulle cause che hanno portato a questa sconfitta, ma non sconfessa le alleanze internazionali di SC, a partire da quella con Russia Unita di Putin.
Il sindaco di Riga sottolinea che SC continuerà a collaborare e ad avere rapporti diretti con Russia Unita e con il partito comunista cinese.
Per quanto riguarda Russia Unita, Ušakovs sostiene che non ci sono alternative, in quanto Russia Unita è l’unico partito al governo in Russia, e altre alleanze come quelle coi liberal democratici di Žirinovskij e con i comunisti di Zjuganov sono impossibili, sottolineando allo stesso tempo la necessità di mantenere forti legami con un paese e un governo come quello russo che influenza ancora molto l’economia lettone. Uno dei temi portanti della campagna elettorale di SC per queste europee è stato proprio quello di spingere l’Unione Europea a collaborare di più con la Russia e ad evitare altre sanzioni economiche, che potrebbero avere conseguenze negative soprattutto sulle economie dei paesi baltici.

Sul risultato elettorale, nel complesso molto negativo, Ušakovs trova dei lati positivi sopratutto per quanto riguarda il successo personale di Andrejs Mamikins, giornalista televisivo e volto molto noto al pubblico russofono. Mamikins, pur essendo quarto in lista, è stato l’unico eletto a Bruxelles per SC, superando in preferenze politici esperti come come Andrejs Klementjevs e Boriss Cilevičs.

Per Ušakovs l’elezione di Mamikins è la strada giusta da cui SC può ripartire: “Questa è la strada, far arrivare nel partito gente nuova, persone attive che sappiano comunicare con l’elettorato”.
Per questo motivo il leader di SC dà un chiaro segnale ai compagni di partito più navigati: “Per le elezioni politiche del prossimo ottobre nessuno dei nostri vecchi compagni di partito si senta sicuro della candidatura. La concorrenza interna sarà molto agguerrita”. Per SC si tratta di recuperare il voto russofono dispersosi negli altri piccoli partiti più estremi e soprattutto di riprendere una fetta di astensionismo, la vera causa della sconfitta in queste europee secondo il sindaco di Riga.

One Trackback to “Ušakovs (SC): “Continueremo a collaborare con Russia Unita di Putin e il PC cinese”.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: