Le previsioni dei bookmaker sulle elezioni europee in Lettonia

L’agenzia di scommesse Optibet prevede nelle sue quotazioni il successo di Saskaņa Centrs, seguita da Vienotība. Quattro partiti pronosticati sopra lo sbarramento.


Anche i bookmaker provano a capire come andranno le elezioni europee in Lettonia e hanno fissato le quote sulla base delle loro previsioni, in buona parte simili agli ultimi sondaggi pubblicati dalle principali agenzie lettoni prima del black out delle ultime settimane precedenti al voto.

I due partiti che hanno guidato i sondaggi negli ultimi mesi sono dati per vincenti anche dal bookmaker Optibet. In testa dovrebbe confermarsi il partito russofono Saskaņa Centrs, che per Optibet ha il 45% di possibilità di raggiungere il 25% dei voti.

Buone previsioni anche per Vienotība, il partito dell’ex premier Valdis Dombrovskis, ora candidato numero uno per Bruxelles, e dell’attuale premier Straujuma, che ha il 50% di possibilità per Optibet di ottenere il 20% dei consensi.

Dietro, sempre secondo le previsioni di Optibet, i nazionalisti di Visu Latvijai! che dovrebbero ottenere intorno al 10%.
Secondo Madara Zute, portavoce di Optibet, sarà interessante vedere come andranno le cose per ZZS,  “Latvijas attīstībai” e “Alternative”, tre dei partiti che hanno più caratterizzato la campagna elettorale.

Per ZZS la più attiva in campagna elettorale è stata Iveta Grigule, nota per le sue posizioni anti euro, ben oltre quella ufficiale di ZZS. Per Optibet ZZS ha il 50% di possibilità di raggiungere l’8,5% dei voti.
Alternative ha fatto campagna elettorale soprattutto in Latgale, per cercare di affermarsi nella fascia di elettorato russofono, ma secondo le previsioni del bookmaker difficilmente riuscirà a superare la barriera del 5%.
Poche possibilità di risalire nei voti anche per “Latvijas attīstībai”, secondo Optibet, nonostante la massiccia campagna elettorale di queste ultime settimane, soprattutto con il suo candidato più in vista, l’ex direttore dell’Opera nazionale Andrejs Žagars.

Per Optibet non riusciranno ad essere rieletti a Bruxelles i due storici leader politici russofoni, Tatjana Ždanoka e Alfrēds Rubiks, che in questa tornata si presentano in due partiti diversi, che però fanno entrambi riferimento in particolare all’elettorato russofono. Elettorato che ormai però vota in massa per Saskaņa Centrs, formazione più moderata e ritenuta più capace di governare.
Per Optibet saranno quattro dunque i partiti che riusciranno a mandare propri rappresentati a Bruxelles (la Lettonia ha otto posti a disposizione): “Saskaņa centrs”, “Vienotība”, ZZS e “Visu Latvijai!”.

In Lettonia la giornata del voto sarà domani, sabato 24 maggio, ma già da mercoledì i seggi sono aperti alcune ore al giorno. Nei primi due giorni di apertura parziale dei seggi la percentuale di votanti è stata del 3,12%.
Difficilmente la percentuale complessiva di votanti alle Europee in Lettonia supererà il 50%.

Nelle elezioni del 2004 fu del 41%, mentre nelle ultime elezioni del 2009 salì al 53%:  ottennero due deputati “Pilsoniskā savienība” e “Saskaņas centrs” mentre riuscirono a mandare un deputato a Bruxelles  “Par cilvēka tiesībām vienotā Latvijā”, “Tēvzemei un Brīvībai/LNNK”, LPP/LC e “Jaunais laiks”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: