Ma Juncker alla stampa internazionale ha più volte affermato di stimare molto Dombrovskis e di ritenerlo in grado di poter ricoprire ruoli di alta responsabilità all’interno delle istituzioni europee.

Anche Dombrovskis ha glissato sulle sue prospettive europee, anche se ormai Bruxelles, dopo le sue dimissioni da premier in Lettonia e la sua scelta di guidare le liste di Vienotība alle prossime elezioni europee, è chiaramente il luogo in cui l’ex premier lettone vuole proseguire la sua attività politica, mettendo a frutto i successi economici e finanziari ottenuti nei quattro anni di guida della Lettonia dall’uscita dalla crisi economica al boom della crescita di questi ultimi anni.

Juncker è stato in questi giorni in visita proprio in Lettonia, dove ha incontrato l’attuale primo ministro lettone Laimdota Straujuma, oltre ovviamente allo stesso Dombrovskis.