“Lakatiņš baltais / Un bianco fazzoletto” di Nora Ikstena. La nuova uscita della Piccola Biblioteca Lettone

Un racconto della maggiore narratrice lettone contemporanea, la nuova proposta della collana della Damocle dedicata alla letteratura lettone. Venerdì a Riga la presentazione, alla presenza dell’autrice.

Nora_Ikstena
Una nuova uscita per la collana Piccola Biblioteca Lettone, della Damocle Edizioni di Venezia, l’unica collana interamente dedicata alla letteratura lettone. Si tratta del racconto di Nora Ikstena “Lakatiņš baltais / Un bianco fazzoletto” (trad. Paolo Pantaleo, illustrazione di copertina di Margarita Fjodorova).

Dopo aver inaugurato la collana con il racconto “Sapnis / Sogno” di Rūdolfs Blaumanis, grande drammaturgo e scrittore di fine ottocento, la seconda uscita della Piccola Biblioteca Lettone propone ora la maggiore narratrice contemporanea lettone, Nora Ikstena.

“Lakatiņš baltais / Un bianco fazzoletto” narra la storia di un vecchio lettone emigrato da molti anni in America, e dell’inestinguibile rapporto con la sua lingua madre.
Il racconto è tratto da una delle raccolte di racconti di maggior successo di Nora Ikstena, “Dzīves stāsti”, che è stata tradotta già in diverse lingue. Il prossimo giugno la stessa Ikstena sarà a Washington a presentare la traduzione inglese del libro.

La presentazione venerdì 18 al Nice Place Mansards a Riga.

Intanto questa anteprima italo-lettone in uscita per Pasqua, sarà presentata dalla stessa autrice, Nora Ikstena, insieme al traduttore Paolo Pantaleo, all’editore Pierpaolo Pregnolato (Edizioni Damocle) e all’autrice delle illustrazioni di prima e quarta di copertina Margarita Fjodorova.
Appuntamento venerdì 18 aprile presso Nice Place Mansards, Barona iela 21 alle ore 18.
In programma una chiacchierata con l’autrice Nora Ikstena e la lettura del racconto in entrambe le lingue, insieme ad un bicchiere di vino in un atmosfera pasquale.

“Kopš Viņš ir viens, Viņam aizvien vairāk šķiet, ka visa tā nemaz nav bijis. Tikai tas vējš galvā, kas sanesa vārdus. Tikai Viņš un tas vējš.”

“Da quando è solo, sempre più gli sembra che tutto questo non sia mai esistito. Solo questo vento in testa che porta con sé parole. Solo Lui e questo vento.”

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: