I sondaggi per le Europee in Lettonia: Saskaņas centrs e Vienotība in testa

Il partito russofono al 22%, quattro punti davanti al partito di Dombrovskis che però accorcia le distanze rispetto ai mesi precedenti. I partiti di estrema destra e estrema sinistra non sfondano.


Si stanno sempre più avvicinando le elezioni europee ed anche in Lettonia sempre più frequenti sono i sondaggi degli  istituti demoscopici del paese sulle intenzioni di voto dei lettoni. 

L’ultimo pubblicato da Latvijas Fakti, uno degli istituti più accreditati, sostanzialmente conferma i dati dei sondaggi dei mesi scorsi. Questo ultimo però è stato effettuato con particolare riferimento alle elezioni europee, dunque considerando solo i partiti che si presenteranno in lista per il parlamento di Bruxelles, e se le posizioni dei partiti non cambiano, cambiano però leggermente i rapporti di forza.

Ma il dato forse più interessante di questi sondaggi è quello di una sostanziale tenuta dei maggiori partiti dei centro destra e centro sinistra, senza quella deriva estremistica che invece sembra avere successo in altri paesi europei.

Primo partito si conferma sempre il russofono Saskaņas centrs, con il 22%, una percentuale che è in linea tutto sommato con i sondaggi tradizionali sui partiti dei mesi scorsi. Si conferma anche il secondo posto di Vienotība, che però diminuisce sensibilmente il suo distacco da SC, portandosi al 18%.

Probabilmente su questo risultato influiscono due fattori. Il primo, tutto sommato marginale, è il piccolo travaso di voti che Reformu Partija, non presentandosi alle Europee, lascia agli alleati di governo. Ma probabilmente la ragione è nei nomi importanti che Vienotība ha deciso di schierare come primi candidati in lista per le Europee: numero uno sarà l’ex premier Valdis Dombrovskis, seguito da Sandra Kalniete, attuale eurodeputata e politico che mantiene una forte popolarità, come pure il terzo candidato, l’ex ministro della difesa Artis Pabriks.
Sempre secondo un sondaggio di Latvijas Fakti i tre candidati di Vienotība sono i nomi più popolari e votabili fra gli intervistati.

Un forte balzo in avanti nei sondaggi anche per ZZS che raggiunge il 14,6%, anch’esso al di sopra dei sondaggi abituali. Qui potrebbero contare anche certe posizioni poco filo europeiste che il partito degli agricoltori, pur essendo all’interno dell’attuale governo di centro destra, non ha mai nascosto.

Decisamente peggio vanno le cose agli altri partiti. Nessun’altra compagine infatti supera il 5%. I nazionalisti di Visu Latvijai! si fermano al 4,9%, nonostante il buon seguito del loro candidato principale, l’eurodeputato Roberts Zīle.

Ancora peggio va al nuovo partito “Latvijas attīstībai” che non va oltre l‘1,5%. Neanche la candidatura eccellente dell’ex direttore dell’Opera nazionale di Riga Andrejs Žagars sembra per adesso aver dato risultati.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: