Posts tagged ‘Daudze’

13 giugno 2011

Bērziņš ha scelto Gundars Daudze a capo della sua Cancelleria

Un’esponente di Latvijai un Ventspili, il partito di Lembergs, nel posto più importante dell’ufficio politico della presidenza lettone.


E’ Gundars Daudze il nuovo capo della Cancelleria della presidenza della repubblica scelto da Andris Bērziņš.
Daudze è stato lo speaker della 9° Saiema (il parlamento lettone nella scorsa legislatura) ed è tuttora deputato in parlamento eletto nelle fila di ZZS, lo stesso partito di Bērziņš, ma soprattutto uomo legato a Aivars Lembergs, dato che anche Daudze proviene da Ventspils e fa parte del partito fondato dal sindaco di Ventspils, Latvijai un Ventspili.

25 marzo 2011

Zatlers incassa l’appoggio ufficiale di Vienotiba, ma non ancora quello di ZZS

Zatlers dopo il sostegno personale del premier Dombrovskis incassa l’appoggio ufficiale di Vienotiba, il partito del primo ministro e di maggioranza relativa in parlamento.
Vienotiba in sostanza ritiene che nei quattro anni di presidenza Zatlers ha saputo svolgere il suo mandato con indipendenza e qualità di statista, sia sul piano dei rapporti di politica estera, sia nella capacità di diventare un punto di riferimento per la società lettone.

L’altro partito della coalizione di governo, i verdi e agricoltori di ZZS, ritiene invece al momento prematuro esprimere una valutazione ufficiale su qualsiasi candidatura presidenziale (il parlamento voterà per l’elezione nella seconda metà di maggio). Nei giorni scorsi si era parlato di una candidatura dell’ex presidente del parlamento, il deputato di ZZS Gundars Daudze, che però Lembergs, autorevole voce del partito, si è affrettato oggi a smentire, avvalorando però l’ipotesi di un sotterraneo accordo su Daudze fra ZZS e il partito di opposizione filorusso di Saskaņas centrs.
Un altro nome che circola fra le fila di ZZS è quello di Inguna Sudraba, il controllore di Stato, che tutti gli ultimi sondaggi dichiarano il candidato più popolare fra i cittadini lettoni per il ruolo di prossimo presidente.

Il leader di ZZS Brigmanis ha dichiarato che prima di una decisione sulla candidatura alle presidenziali, ci sono altre tappe politiche da passare, come l’elezione del presidente della Commissione elettorale centrale e la decisione sulle linee della prossima legge di budget. A questi due passaggi, in cui ZZS cercherà di far valere il suo peso e le sue posizioni, Brigmanis vincola l’eventuale accordo su Zatlers con Vienotiba.

15 marzo 2011

Sondaggio di Neaktariga: è ancora Zatlers il presidente preferito dai lettoni


Nella lunga marcia verso le elezioni presidenziali lettoni, che si terranno in parlamento nella seconda metà di maggio, si fanno sempre più numerosi i sondaggi di opinione e di gradimento verso l’attuale presidente e sulle possibili alternative.
L’ultimo di questi sondaggi è quello pubblicato stamattina dal quotidiano Neaktariga, commissionato all’agenzia  SKDS. L’attuale presidente, Valdis Zatlers, risulta da questo sondaggio il preferito dai cittadini lettoni, con una percentuale di gradimento del 19.8%.
Seguono il sindaco di Ventspils e leader di ZZS (Verdi e agricoltori) Aivars Lembergs con l’11%, e l’attuale Controllore di stato, Inguna Sudraba con il 7%. Poco dietro con il 6% si trova l’attuale sindaco di Riga Nils Ušakovs del partito filorusso di Saskaņas Centrs, e con il 4% l’ex presidente della Repubblica Vaira Vīķe-Freiberga.

Zatlers non ha ancora dichiarato se intende ricandidarsi alla carica di presidente, e questa incertezza sta facendo diminuire le sue chance di rielezione. Molti sono i candidati che in questi ultimi tempi sono stati individuati dai giornali e dagli stessi partiti.
Vienotiba, il maggiore partito in parlamento e di governo, punta su una rosa di quattro nomi: Andris Piebalgs, attuale eurodeputato, Egils Levits giudice della Corte europea di giustizia, Aivis Ronis ex ministro degli esteri e Inguna Sudraba, l’attuale Controllore di stato.
Altri possibili candidati sono l’ex presidente del Parlamento Māris Riekstiņš di Par Labu Latviju (partito di opposizione), la scrittrice Anna Žīgure,  Gundars Daudze esponente del partito di governo ZZS (Verdi) che potrebbe però ottenere anche i voti di  Saskaņas Centrs, il partito filorusso di opposizione che ancora non ha espresso una propria candidatura. I voti di ZZS sommati a quelli di SC basterebbero per eleggere Daudze, ma questo molto probabilmente porterebbe ad una crisi di governo e di rapporti fra Vienotiba e ZZS.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 320 follower